Alberature

CORSO ALBERATURE

L’armamento a vela di un gozzo prevede una semplice alberatura composta da albero e antenna sulla quale viene fissata la vela. Volendo issare un fiocco è necessario anche il  bompresso.

Nell’ambito del corso proponiamo una costruzione in lamellare di un albero. Giuntando le parti con colla marina, si ottiene una sezione quadrata e si inizia la lavorazione di un trave a sezione quadra. Tracciata la sagoma e definito il  profilo, si rastrema a pialla,  si sagoma  ad ottagono, e infine si arrotonda arrivando  all’albero  finito.

Attraverso la costruzione da puntale, si rastrema ad occhio aiutandosi con l’intaglio di taccature di riferimento e  raccordando quindi  i punti  col piallone.

Albero, antenna e bompresso: utilizzo della pialla e del piallone, affilatura del ferri con mola ad acqua e pietra di candia, intaglio gola sulla parte bassa dell’antenna, rastrematura conica nella patre alta dell’albero e del bompresso per incappellaggio sartiame ed altro.

Incastro per puleggia

A cura di,
Roberto Guzzardi, carpentiere navale, socio fondatore di Storie di Barche, ha partecipato a tutte le iniziative di Storie di Barche dal 1993, ha costruito numerose imbarcazioni, tra cui una lancia su progetto di Bruno veronese, tre Plates imbarcazioni bretoni vincitrici del concorso indetto dalla rivista Chasse Mareè, nel 2000 il Dory di  Swampscott, il gozzo Santa Caterina, attualmente esposto al Galata Museo del Mare di Genova.
Ha restaurato molti gozzi realizzando le alberature, le manovre, il bozzellame e  le vele. Ha costruito i remi per il Dragone di Camogli, per la galea di Genova e per un buon numero di  gozzi e lance da regata e da diporto.
Nel corso degli anni ha incontrato e collaborato con  i maestri d’ascia Agostino  Bianchi (Lallo) e Angelo Troccoli, il cordaio Italo Cella, e i cordai di Carmagnola, il velaio Arturo Ferretti della veleria Lami, e altri ancora che lo hanno spinto ed aiutato a intraprendere questa strada, Bruno Veronese, Giuseppe Bozzi Giorgetti Gaetano, Fortunato de Filippi,  Carlo Martello.

***
Calendario in aggiornamento
Max partecipanti: 8